YKNWR (Live)

Home Forum Forum nirvanaitalia.it YKNWR (Live)

  • Questo topic ha 47 risposte, 9 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 9 anni fa da annie.
Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 49 totali)
  • Autore
    Post
  • #40234
    Kurt74
    Amministratore del forum

    il resto dovrebbe essere peggio di quello 🙂
    Parli della versione inserita in Sliver ?

    #40267
    Liturgy
    Partecipante

    Oddio!!!

    Esatto, quella versione lì. Io la trovo inascoltabile…e dire che riesco a reggere pure le peggio cose dei Nirvana 😀

    #40235
    Kurt74
    Amministratore del forum

    Io mi sono meravigliato della qualità sia artistica che tecnica di quel pezzo, mi aspettavo peggio. Parliamo di anni 80 e di roba autoprodotta non può essere paragonato ad un demo di un ragazzino degli anni 10

    Poi per carità mica deve piacerti per forza ico01

    #40268
    Liturgy
    Partecipante

    Ma non è una questione di produzione per me….

    E’è proprio il modo in cui è stata cantata che trovo orribile.

    Ok il modo di cantare volutamente punk….ma se mi va anche fuori tempo a manetta è proprio inascoltabile.

    Inoltre la chitarra solista è un aborto unico! (Tuttavia la versione a Roma secondo me ha tra gli assli più belli in assoluto).

    #40236
    Kurt74
    Amministratore del forum

    Non posso darti torto,
    se non fosse inserita in un cd ufficiale avrei sostenuto fino alla morte che quello non era Kurt ico03
    se avessi avuto fra le mani il demo all’epoca avrei pensato piu’ ad un gruppo comico, non dimentichiamo che si chiamavano Problema Fecale, sulla copertina c’era una merda, il titolo era L’ignoranza Prevarra’, credo cantare in quel modo era voluto.

    #40257
    Sappy
    Moderatore

    ico03 a me strapiace come strapiace il Fecal Matter Demo
    Il mio sogno sarebbe quello di poterlo ascoltare nella sua totalità
    E magari, SE C’é ANCORA, la primissima demo di Kurt dell’82…Organized Confusion ico08

    #40269
    Liturgy
    Partecipante

    Kurt74 – 4/10/2013 19:05

    Non posso darti torto,
    se non fosse inserita in un cd ufficiale avrei sostenuto fino alla morte che quello non era Kurt ico03
    se avessi avuto fra le mani il demo all’epoca avrei pensato piu’ ad un gruppo comico, non dimentichiamo che si chiamavano Problema Fecale, sulla copertina c’era una merda, il titolo era L’ignoranza Prevarra’, credo cantare in quel modo era voluto.

    Bravo, hai colto in pieno! ico03

    #40270
    Liturgy
    Partecipante

    SAPPY – 4/10/2013 19:51

    ico03 a me strapiace come strapiace il Fecal Matter Demo
    Il mio sogno sarebbe quello di poterlo ascoltare nella sua totalità
    E magari, SE C’é ANCORA, la primissima demo di Kurt dell’82…Organized Confusion ico08

    E’ che io il Punk Punk (quello “vero”) lo tollero a malapena….

    Non è che ci trovi tante similitudini tra Punk e Nirvana….sì ok, qualcosa si….ma non tantissimo….

    #40277
    1987-1994
    Partecipante

    spank thru a roma è un capolavoro!!!!!!!!!!

    #40237
    Kurt74
    Amministratore del forum

    e’ nota la storia che Kurt si era invaghito del Punk ma solo via foto, leggendo dei sex pistols su riviste, ma poi quando ascolto’ gli album rimase deluso. Mi piace sottolineare, da fan dei Maiden, che musicalmente gli sono poi piaciuti piu’ i gruppi metal che i gruppi punk, se per metal intendiamo la NWOBHM e per punk intendiamo i Ramones e co
    E’ proprio da questa delusione che nasce il Grunge, che pur sempre viene inserito nel calderone Punk

    il tutto IMHO ico01

    #40258
    Sappy
    Moderatore

    Kurt74 – 5/10/2013 11:26

    e’ nota la storia che Kurt si era invaghito del Punk ma solo via foto, leggendo dei sex pistols su riviste, ma poi quando ascolto’ gli album rimase deluso. Mi piace sottolineare, da fan dei Maiden, che musicalmente gli sono poi piaciuti piu’ i gruppi metal che i gruppi punk, se per metal intendiamo la NWOBHM e per punk intendiamo i Ramones e co
    E’ proprio da questa delusione che nasce il Grunge, che pur sempre viene inserito nel calderone Punk

    il tutto IMHO ico01

    Concordo! ico01

    Premetto comunque che a me i Sex Pistols fanno veramente cagare…e che i miei ascolti, oltre al grunge e ai Nirvana, sono orientati verso il metal più estremo e più cupo.
    Comunque Kurt nel FMD ha unito la rabbia del punk e la potenza del metal…per questo reputo il FMD meraviglioso!
    Lo reputo un embrione di Bleach

    #40271
    Liturgy
    Partecipante

    Kurt74 – 5/10/2013 11:26

    e’ nota la storia che Kurt si era invaghito del Punk ma solo via foto, leggendo dei sex pistols su riviste, ma poi quando ascolto’ gli album rimase deluso. Mi piace sottolineare, da fan dei Maiden, che musicalmente gli sono poi piaciuti piu’ i gruppi metal che i gruppi punk, se per metal intendiamo la NWOBHM e per punk intendiamo i Ramones e co
    E’ proprio da questa delusione che nasce il Grunge, che pur sempre viene inserito nel calderone Punk

    il tutto IMHO ico01

    Però kurt parla di Nevermind the Bollocks come qualcosa di eccezionale, dicendo addirittura che è il disco con la migliore produzione Rock di tutti i tempi…

    #40252
    Thebeatter
    Moderatore

    ma che castronerie state dicendo?!?! I Nirvana non sono punk e a Cobain non piaceva il punk?!?
    Basta andare a vedere la famosa lista dei 50 album dei diari per capire i suoi gusti. La storia che fu deluso è vera… ma chissà che si immaginò.
    I Nirvana a mio parere furono più influenzati dai fratelli maggiori (Melvins, Pixies, ecc) che non da band punk o metal. Comunque sicuramente la scena indipendente e punk americana anni 80 furono i principali riferimenti.
    Qualche richiamo ai Black Sabbath lo si può trovare, come ad altre band “grunge”, ma nwobhm no!!!
    Poi che ascoltassero anche gli Iron Maiden o i Metallica come molti adolescenti negli anni 80 è sicuro…

    #40248
    Rixx
    Partecipante

    Infatti. Kurt rimase deluso sì,ma perchè il primo disco “punk” che si ritrovò tra le mani quand’era adolescente (e che prese in prestito dalla bibilioteca di Aberdeen) era Sandinista dei Clash…che è tutto tranne che punk in senso stretto!! (in un’intervista pubblicata postuma su Metal Shock disse che “il miglior disco dei Clash è Combat Rock” ,che ovviamente conteneva l’osannata Should I Stay or Should I Go”) . Per uno come lui,abituato ai Maiden,Zeppelin e i Kiss,il punk doveva essere qualcosa di ancora più estremo e sconvolgente.La delusione è ovvia se si pensa che Sandinista è stato l’album di rottura dei Clash,dai toni più reggae,ska,rockabilly e roots. Non c’era praticamente più nulla del grezzo rock’n’roll dei primi due album,che probabilmente è quello che avrebbe voluto ascoltare Kurt. Questa cosa della sua delusione viene anche fatta notare dalla wikipedia dedicata a Sandinista: http://it.wikipedia.org/wiki/Sandinista!

    Poi però Kurt vide i Melvins dal vivo (che all’epoca suonavano punk hardcore) ,conobbe Buzz,si fece prestare i vecchi numeri di Creem col resoconto del tour USA dei Sex Pistols e gli vennero regalate le prime cassette-compilation con Black Flag,MDC,Flipper…la crema del punk americano dei primi ’80. Quelle cassette posero le basi del futuro orientamento musicale di Cobain. Poi i Melvins si evolsero,rallentando come i Black Flag di My War (che sarebbe come dire i Black Sabbath,in pratica) e Kurt ne fu influenzato. Come,tempo dopo,fu influenzato da tutta la musica indipendente che riusciva a reperire. Dovete tenere conto che quanto Kurt definiva “punk” o ancor meglio “new wave” è figlia del suo tempo,delle sue radici e addirittura delle sue stesse contraddizioni. Per Kurt gli Young Marble Giants erano “new wave”. Non c’erano ancora tutte le distinzioni a cui oggi siamo abituati. Oggi diremmo che gli YMG sono “indie” o “post-punk”. All’epoca non c’era alcuna definizione di tutto ciò. Per cui tutto finiva per diventare punk. Anche i Melvins o i Killdozer,che di fatto suonano musica heavy. Se dovessimo guardare al punk in senso stretto purista,dovremmo limitarci al riciclaggio del rock’n’roll anni ’50 operato dai primi gruppi inglesi e americani: canzoni di tre minuti tra accordi,poca tecnica,tutta energia. Ma la cosa si è poi evoluta e il punk ha finito per contenere sottogeneri in qualche modo accomunati. Con la differenza che negli anni ’80 tutto era semplicemente suddiviso tra “indipendente” e “mainstream”. A Kurt piacevano tanto le band indie quanto i classiconi mainstream ,punto.

    #40259
    Sappy
    Moderatore

    Voglio precisare che con il termine “la rabbia del punk” volevo intendere la rabbia e l’estremismo sconvolgente che il punk per lui doveva avere e, dato che non la trovo nei gruppi che aveva ascoltato, per lui fu motivo di delusione

Stai visualizzando 15 post - dal 16 a 30 (di 49 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.