NOI RAGAZZI

Home Forum Forum nirvanaitalia.it NOI RAGAZZI

  • Questo topic ha 37 risposte, 18 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 17 anni fa da cech84.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 38 totali)
  • Autore
    Post
  • #1742
    Anonimo
    Ospite

    Personalmente mi stavo quasi per commuovere

    Lo scopo di questa missiva é quello di
    rendere giustizia a una generazione, quella di noi nati agli inizi degli anni ’80 (anno più, anno meno), quelli che vedono la casa acquistata allora dai nostri genitori
    valere oggi 20 o 30 volte tanto, e che pagheranno la propria fino ai 50 anni.
    Noi non abbiamo fatto la Guerra, né abbiamo visto lo sbarco sulla luna, non
    abbiamo vissuto gli anni di piombo, né abbiamo votato il referendum per l’aborto e
    la nostra memoria storica comincia coi Mondiali di Italia ’90.
    Per non aver vissuto direttamente il ’68 ci dicono che
    non abbiamo ideali, mentre ne sappiamo di politica più di quanto
    credono e più di quanto sapranno mai i nostri fratelli minori e discendenti.
    Babbo Natale non sempre ci portava ciò che
    chiedevamo, però ci sentivamo dire, e lo sentiamo ancora, che abbiamo avuto tutto, nonostante quelli che sono venuti dopo di noi
    sì che hanno avuto tutto, e nessuno glielo dice.
    Siamo l’ultima generazione che ha imparato a giocare
    con le biglie, a saltare la corda, a giocare a lupo, a un-due-tre-stella, e allo stesso tempo i primi ad aver giocato coi videogiochi, ad essere andati ai parchi di
    divertimento o aver visto i cartoni animati a colori.
    Abbiamo indossato pantaloni a campana, a sigaretta, a
    zampa di elefante e con a cucitura storta; la nostra prima tuta è stata blu con bande
    bianche sulle maniche e le nostre prime scarpe da ginnastica di marca
    le abbiamo avute dopo i 10 anni.
    Andavamo a scuola quando il 1 novembre era il giorno
    dei Santi e non Halloween, quando ancora si veniva bocciati, siamo stati gli ultimi a fare la Maturità e i pionieri del 3+2.
    Siamo stati etichettati come Generazione X e
    abbiamo dovuto sorbirci Sentieri e i Visitors, Twin Peaks e Beverly Hills
    (ti piacquero allora, vai a rivederli adesso, vedrai che delusione).
    Abbiamo pianto per Candy-Candy, ci siamo innamorate dei
    fratelli di Georgie, abbiamo riso con Spank, ballato con Heather
    Parisi, cantato con Cristina D’Avena e imparato la mitologia greca
    con Pollon. Siamo una generazione che
    ha visto Maradona fare campagne contro la droga.
    Siamo i primi ad essere entrati nel mondo del
    lavoro come Co.Co.Co. e quelli per cui non gli costa niente
    licenziarci. Ci ricordano sempre fatti accaduti prima che
    nascessimo, come se non avessimo vissuto nessun avvenimento storico.
    Abbiamo imparato che cos’è il terrorismo, abbiamo visto cadere il
    muro di Berlino, e Clinton avere relazioni improprie con la
    segretaria nella Stanza Ovale;abbiamo gridato NO NATO,
    fuori le basi dall’Italia, senza sapere molto bene cosa significasse,
    per poi capirlo di colpo un 11 di settembre.
    Abbiamo imparato a programmare un videoregistratore
    prima di chiunque altro, abbiamo giocato a Pac-Man,
    odiamo Bill Gates e credevamo che internet sarebbe stato un mondo libero.
    Siamo la generazione di Bim Bum Bam, di Clementina-e-il-Piccolo-Mugnaio-Bianco e del Drive-in.
    Siamo la generazione che andò al cinema a vedere i film di Bud Spencer e
    Terence Hill. Quelli cresciuti ascoltando gli Europe e Nik Kamen, e
    gli ultimi a usare dei gettoni del telefono. Ci siamo emozionati
    con Superman, ET o Alla Ricerca dell’Arca Perduta.
    Bevevamo il Billy e mangiavamo le Big Bubble, ma neanche le Hubba Bubba erano
    male; al supermercato le cassiere ci davano le caramelline di
    zucchero come resto. Siamo la generazione di Crystal Ball (“con Crystal Ball ci puoi giocare.”), delle sorprese del Mulino Bianco,
    dei mattoncini Lego a forma di mattoncino, dei Puffi, i Volutrons,
    Magnum P.I., Holly e Benji, Mimì Ayuara, l’Incredibile Hulk, Poochie,
    Yattaman, Iridella, He-Man, Lamù, Creamy, Kiss Me Licia, i
    Barbapapà, i Mini-Pony, le Micro-Machine, Big Jim e la casa di Barbie
    di cartone ma con l’ascensore.
    La generazione che ancora si chiede se Mila e Shiro alla fine vanno insieme.
    La generazione che non ricorda l’Italia Mondiale ’82, e che ci viene un riso smorzato quando ci vogliono dare a bere che l’Italia di quest’anno è la favorita.
    L’ultima generazione a vedere il proprio padre
    caricare il portapacchi della macchina all’inverosimile per andare in vacanza 15 giorni.
    L’ultima generazione degli spinelli fumati con gli amici a tarda sera

    Guardandoci
    indietro è difficile credere che siamo ancora vivi: viaggiavamo in macchina senza cinture, senza seggiolini speciali e senza air-bag;
    facevamo viaggi di 10-12 ore e non soffrivamo di sindrome da classe turista.
    No avevamo porte con protezioni, armadi o flaconi di medicinali con chiusure a prova di bambino. Andavamo in bicicletta
    senza casco né protezioni per le ginocchia o i gomiti. Le altalene
    erano di ferro con gli spigoli vivi e il gioco delle penitenze era bestiale.
    Non c’erano i cellulari. Andavamo a scuola carichi di libri e quaderni, tutti infilati in una cartella che raramente aveva gli spallacci imbottiti, e tanto meno le rotelle!!
    Magiavamo dolci e bevevamo bibite, ma non eravamo obesi. Al limite
    uno era grasso e fine. Ci attaccavamo alla stessa bottiglia per bere
    e nessuno si è mai infettato. Ci trasmettevamo solo i pidocchi a scuola,
    cosa che le nostre madri sistemavamo lavandoci la testa con l’aceto.

    Non avevamo Playstation, Nintendo 64, videogiochi, 99 canali televisivi, dolby-surround, cellulari, computer e Internet,
    però ce la spassavamo tirandoci gavettoni e rotolandoci per terra
    tirando su di tutto; bevevamo l’acqua direttamente dalle fontane dei parchi, acqua
    non imbottigliata, che bevono anche i cani! Giocavamo a Ligie con le figurine.E le ragazze si intortavano inseguendole per toccar loro il sedere e giocando al gioco della bottiglia o a quello
    della verità, non in una chat dicendo
    Abbiamo avuto libertà, fallimenti, successi
    e responsabilità e abbiamo imparato a crescere con tutto ciò.

    Dite la vostra

    #13691
    Aneurysm86
    Partecipante

    cavoloooo mi è piaciuto un sacco…. Io sono nata nell’86; e potrete pensare che sono una che già stà nell’era tecnologica di cui tanto chiacchierate male!!! forse si lo sono, ma non ci vado molto d’accordo. anzi sono proprio un anti tecnologica, ho solamente le cose basilari come un cellulare semplicissimo,non come quelli di ora che puoi vedere anche tutte quelle cagate dei reality e via discorrendo, ho sky solo xkè vivendo in un paesino sperduto nell’Umbria la ricezione dei canali non è la migliore…un computer che mi permette di ascoltare musica a palla in camera; chatto ma tanto come passatempo non per altro!! e non su mirc ma su msn dove chatto solo con amici!!! Odio la moda e tutto il consumismo che si porta dietro, sono alternativa nel sangue; faccio volontariato con bambini disabili e aiuto le persone meno fortunate!! non vado in discoteca a drogarmi di pasticche, non vado in discoteca per ubriacarmi e per poi rimanere schiantato in autostrada. Io vivo per la musica vera, per le melodie vere, per la musica che trasemette passione attraverso un assolo di chittarra o magari uno strillo di dolore di Kurt…. Amo anche la musica reggae perchè trasmette valori giusti!! Amo chi ha i dread (come il mio ragazzo) xkè non ha paura dei giudizi della gente, e comunica al mondo i suoi pensieri!! Amo i concerti, per me sono la manifestazione più bella che l’uomo può avere inventato… Dove puoi sentire e vedere dal vivo ciò che in camera ti fa sognare ad occhi chiusi… Se siete d’accordo….ditemelo. mandatemi un’email. aneurysm86@hotmail.it ciao ciao

    #13669
    Anonimo
    Ospite

    uau…è abbastanza spiazzante,vero,crudo ma semplice.sono dell’83, e mano a mano k leggevo quello k hai scritto mi è ripassata davanti agli occhi la mia infanzia fino ad adesso,passando per l’adolescenza(quando questa cominciava ancora verso i 13 14 anni e nn verso gli 11 come adesso)…un ondata di malinconia mi ha travolto:tutto questo nn esiste più e per quanto noi potevamo essere la generazione x,così insulsa e insignificante,ci siamo salvati per un pelo dal completo nulla k c’è adesso…

    #13685
    Tankian
    Partecipante

    già letta da parecchio e devo dire che apparte qualche cosa un pò incomprensibile ( “L’ultima generazione degli spinelli fumati con gli amici a tarda sera” ma perchè è una prerogativa della nostra generazione? ico15 ), ricalca tutto quello che è stato da quando sono nato. bella roba insomma ico01

    #13670
    Anonimo
    Ospite

    e’ che i 15enni di adesso sniffano la cocaina.. mentre io sono cresciuto con un certo tipo di timore verso quel tipo di sostanze.

    #13687
    libero
    Partecipante

    Simodium – 5/6/2006 11:05 PM

    e’ che i 15enni di adesso sniffano la cocaina.. mentre io sono cresciuto con un certo tipo di timore verso quel tipo di sostanze.

    Questo è più che giusto… ico02

    #13679
    Kurt74
    Amministratore del forum

    Anche io mi ci ritrovo in moltissime cose, anche se essendo piu’ vecchietto, classe ’74, ho la fortuna di ricordare mio padre che nella finale del mondiale 82 saltando sbatte la testa sotto il lampadario, ed anche la fortuna di aver festeggiato gli scudetti che quel gran giocatore di Maradona porto’ al Napoli nell’87 e nel 90.

    Aggiungo che siamo stati i primi a mettere le mani su un PC passando per un commodore64 o per uno Spectrum, e quando mi sono collegato per la prima volta ad internet esisteva solo VideoOnLine, e ti dovevi connettere in interurbana pagando anche un canone annuale altissimo.

    E’ vero che non abbiamo visto il 68, ma non ci possono accusare di non aver fatto la guerra perche’ i nostri genitori nemmeno l’hanno fatta.

    In definitiva va bene cosi’, non mi lamento dell’epoca che abbiamo e stiamo vivendo, e poi ricordate una cosa che l’atterraggio sulla luna, il primo vero allunaggio, nessuno ancora lo ha vissuto ico03

    #13682
    Little_Steven
    Partecipante

    secondo me siamo l’ultima generazione “buona”. Gli adolescenti di oggi sono viziati e prepotenti. Rispondono male ai genitori (cosa che non mi sarei sognato mai di fare alla loro età) e sono troppo schiavi della moda. FANCULO LA MODA!!!!

    #13671
    Anonimo
    Ospite

    quanto m sento piccolotta intorno a voi…1991…beati voi k avete vissuto quell’epoca!pero v consiglio d nn andare avanti con troppi luoghi comuni ank se è vero k purtroppo ora in alcuni casi si esagera!

    #13672
    Anonimo
    Ospite

    Little_Steven – 6/6/2006 2:02 PM

    secondo me siamo l’ultima generazione “buona”. Gli adolescenti di oggi sono viziati e prepotenti. Rispondono male ai genitori (cosa che non mi sarei sognato mai di fare alla loro età) e sono troppo schiavi della moda. FANCULO LA MODA!!!!

    secondo me nn è molto giusto dire generazione buona…è quello k siete ed ogni generation ha le sue pecche!cmq è vero….abbasso sti modaioli de merda!!!sapete k c’è?molti nascondono il loro io dietro un paio d pantaloni o un pensiero comune contraddittorio con il proprio e nn capiscono k è come se nn fossero mai vissuti facendo cio…

    #13683
    AndyilMatto
    Partecipante

    Cavolo…non passavo su sto forum da un pò di tempo…
    mi è capitato di leggere questo post, tutto bello quello che hai scritto, mi ci son ritrovato parecchio…
    …per la cronaca, classe 1981… ico14

    #13688
    libero
    Partecipante

    GiuGiuNirvanaDipende – 7/6/2006 5:50 PM

    quanto m sento piccolotta intorno a voi…1991…beati voi k avete vissuto quell’epoca!pero v consiglio d nn andare avanti con troppi luoghi comuni ank se è vero k purtroppo ora in alcuni casi si esagera!

    SEi nata nell’epoca di Nevermind..mica poco… ico02

    #13673
    Anonimo
    Ospite

    eh gia..avevo 5mesi…pero avrei voluto godermela quell’epoca…

    #13674
    Anonimo
    Ospite

    si è vero,adolescenti di oggi sono play station,cellulare ultimo grido,calcio,sballo per moda,razzismo senza senso,w il duce non sapendo nemmeno chi è etc……
    che tristezza,nemmeno un granello di sensibilità o ribellione pura.Però anche molti miei coetanei sono così,la televisione ha invasato tante troppe menti,sostituisce purtroppo libri,musica,e parole e pensieri propri.
    Io da grande farò il calciotore,poi cambio sesso e faccio la velina,e mi sposo un calciatore poi vado al grande fratello e dico tante bestemmie,poi vado da uomini e donne con le mutande in testa e dico :Minchia non sono figo?No mi dispia ce hai i calzini bianchi,non esco con te mi rispondono.Non siete mica Bum!!!

    #13690
    kekka
    Partecipante

    sono scomparsa per un bel pò di tempo e leggere questo topic mi ha fatto capire ke c’è sempre qualcuno ke la pensa come me…
    certo ho solo 17 anni però la vostra generazione è sempre la migliore..io non ne faccio parte è questo mi dispiace molto..però in compenso non sono come tutte quelle ragazze della mia età ke vivono per la moda,per la loro bellezza,o roba del genere…
    so ke vivo la mia vita schifosamente(grazie al mio carattere) ma la vita è così ke va… mi fa schifo pensare ke la generazione di oggi si rincoglionisca davanti alla tv con dei programmi ke ti fanno il lavaggio del cervello,soprattutto ai più piccoli, anke i cartoni animati ormai
    fanno cagare…ma ormai non c’è più niente da fare…
    io sono circondata da gente ke pensa ke le persone ke ascoltano un tipo di musica,ke non si vestono alla moda, e roba del genere abbia qualche problema di mente..beh forse io sarò malata ma comunque preferisco stare sola ke con gente ke non ha cervello..perkè odio la gente di oggi

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 38 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.