Live And Loud e Unplugged 25th

Home Forum Forum nirvanaitalia.it Live And Loud e Unplugged 25th

  • Questo topic ha 6 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 anno, 8 mesi fa da Rixx.
Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Post
  • #93787
    1987-1994
    Partecipante

    Dopo l’uscita in vinile di “Live at Paramount” è uscito anche “Live and Loud” in vinile.
    Pochi giorni fa è stata annunciata una nuova ristampa per i 25 anni di “Unplugged in New York”

    Come nel caso di live at paramount la sensazione è sempre quella di un “copia e incolla”
    Che non aggiungono niente di particolare.
    Almeno un artwork più ricco con un libretto dentro l’avrebbero potuto anche fare.

    Nell’Unplugged hanno aggiunto i 5 brani delle rehearsal già apparsi nel DVD del 2007(forse una delle pubblicazioni postume migliori),ma era meglio mettere qualche altra rehearsal del concerto,sicuramente ci sono ed avrebbero aggiunto un qualcosa di “inedito”.

    Avrei preferito una nuova uscita,magari un live,tipo un Roskilde Dvd e vinile.
    Oppure una ristampa per i 30 anni di Blew Ep,magari con l’aggiunta delle sessioni radiofoniche Vpro e BBC del ’89 oppure dei 3 brani scartati dall’Ep.

    Peccato

    #93803
    Rixx
    Partecipante

    Temo che per Roskilde ci sia il solito problema dei diritti…
    Quei concertoni venivano ripresi da compagnie esterne che poi concedevano un tot delle riprese alle tv locali. Anni fa un tizio riuscì a convincere un addetto agli archivi della rete danese che aveva manato in onda lo spezzone a noi noto e quello che ne risultò era esattamente il poco già circolato in precedenza (persino su LTSO) ,cioè Lithium e On a Plain. Non c’era altro. Il filmato integrale esiste ma è rimasto secretato,purtroppo. E i diritti costano, ne sa qualcosa la Universal che ha dovuto trattare per anni con la compagnia giapponese che aveva fatto le riprese a Reading’92.
    Roskilde è una performance dignitosa,ma purtroppo hanno scelto Reading come ‘evento’ da riportare ufficialmente ai posteri e quindi resta ben poca speranza che facciano altro. A pensarci bene mi pare che nel teaser di With the lights out erano presenti riprese amatoriali inedite di Roskilde (in particolare la distruzione degli strumenti, o forse mi sto confondendo con un concerto a Seattle nel ’92…) ma nel prodotto finale quelle riprese non erano presenti. Peccato.

    Tornando ai due sopracitati vinili, non ho comprato né uno né l’altro,mi sono parse entrambe occasioni sprecate che nulla aggiungono allo scibile. Roba buona per spillare i fan, ma pure loro devono essersi rotti le scatole di ricomprare sempre la stessa roba con una confezione differente.

    Dell’Unplugged esiste (incendi degli archivi permettendo…) la registrazione soundboard di una delle prove non riprese da Mtv e la leggenda narra che in scaletta ci fossero brani poi del tutto esclusi dalla performance. Questi nastri,se esistono ancora,non sono stati minimamente vagliati,neppure ai tempi di WTLO.

    Non parliamo poi dei live da sounboard… In archivio ne hanno a bizzeffe,ma il problema in questo caso è di natura tecnica: solo una manciata risicata fu registrata in multitraccia (e quindi rimissabile) ,il resto non si potrebbe manipolare più di tanto. Quindi ritengono che il materiale non sia qualitativamente al passo coi gusti odierni. Il che per me è un mistero,visto che continuano a uscire cofanetti di band degli anni 60 e 70 con interi concerti editati in condizioni ancora più arretrate che negli anni ’90…. Il problema sta tutto nelle teste di chi decide,e purtroppo chi decide vuole farci una barca di soldi,altrimenti il gioco non vale la candela. Ecco quindi spiegate queste due inutili ristampe su vinile: costa molto meno riproporre materiale già editato e disponibile sul momento che pagare qualcuno per recuperare i master, ripulirli e renderli qualitativamente accettabili al pubblico odierno. In questo modo l’etichetta spende poco e guadagna il giusto,ma è un concetto senza il minimo rischio. Temo che siano ancora scottati dal flop che fu la colonna sonora di Montage of Heck…. ma nel frattempo gli anni passano e i fan invecchiano. E il mercato fisico continua a morire sempre più. Quando cavolo potremo ascoltare qualcosa di dannatamente “nuovo”?!?!

    #93813
    1987-1994
    Partecipante

    Riguardo all’Unplugged avevo letto che provarono anche molti altri brani che non finirono poi nel set del concerto.
    Ma credo che non ci sia una registrazione,se ci fosse stata credo che le avrebbero già usate da un pezzo.
    Visto soprattutto che,dopo Nevermind,è l’album che ha venduto di più.

    #93819
    Rixx
    Partecipante

    No beh, stando a LN la registrazione di quelle fantomatiche prove dovrebbe esistere. Non si trattava della session di prove ripresa (quella era anche una “prova telecamere” in studio e quindi registrare poteva essere necessario per poter rivedere poi ed eventualmente correggere le luci o altro) ,ma di una prova precedente in un altro studio. Il problema semmai è capire dove si trovi il master. Il mio dubbio è che tutti i nastri non siano raccolti in un solo archivio,ma sparsi tra vari magazzini in giro per gli Stati Uniti o forse in mano a ex collaboratori della DGC che nemmeno si ricordano di averli (non sarebbe da escludere: d’altronde lo stesso Robert Fisher, che alla DGC era solo il graphic designer, ha recentemente postato su instagram le foto di alcuni promo tapes della sua collezione,che magari non toccava da anni) . Uno pensa che una grande casa discografica sia perfettamente organizzata ma la realtà è che spesso non è così, soprattutto dopo che questa sia passata più volte sotto differenti passaggi di proprietà. Capita che questi passaggi lascino “morti” sul campo, che siano dipendenti licenziati o materiale spostato/perduto/buttato. Metti che quel master in copia unica se lo fosse portato a casa uno di quegli ex dipendenti…
    Ma che la prova fosse stata registrata è un fatto documentato. Resta solo da capire se una copia sia tutt’oggi reperibile e non finita nell’incendio degli archivi agli Universal Studios del 2008. O chissà dove. Magari tra dieci o vent’anni rispunterà fuori…

    #93820
    1987-1994
    Partecipante

    Non credo che tutte info che sono scritte su LN siano veritiere al 100%

    Ho dei dubbi sul fatto che queste rehearsal siano state registrate,di certo vennero fatte.

    Oppure sono state registrate ma i nastri sono andati persi

    O forse la registrazione non è delle migliori e hanno preferito non pubblicarle.

    In ogni modo credo che non le hanno,altrimenti qualche estratto sarebbe venuto fuori già ai tempi di WTLO.

    Ci sono tanti brani che poi non sono finiti nel setlist definitivo.
    Un occasione troppo ghiotta per la Geffen/Universal.

    #93821
    1987-1994
    Partecipante

    PS
    Queste edizioni le ho prese,chiaramente non aggiungono nulla di nuovo ma i vinili colorati erano bellissimi.
    E visto che erano un po’ a numero limitati a differenza delle versioni vinile nero avevo paura che poi si trovano a prezzi esorbitanti.

    #93824
    Rixx
    Partecipante

    Proprio stamattina m’era capitata sott’occhio una foto diffusa da Brett Morgen su twitter ai tempi della promozione di Montage of Heck. L’avevo già vista anni addietro, chiaramente, ma non mi ricordavo i dettagli. Era la foto di uno scatolone contenente la famosa collezione di cassette di Kurt. Su una spicca il titolo: prove dell’Unplugged coi Meat Puppets. Potrebbe essere proprio quella la famosa registrazione di cui accennavo un paio di post sopra… Quindi ce l’hanno e qualcuno del giro discografico l’ha sicuramente ascoltata. Però hanno comunque optato per riciclare il master già pronto delle prove precedentemente pubblicate su dvd, limitandosi a standardizzare il mastering per il formato vinile.
    Quanto alla guida sulle registrazioni di LN, mi fido abbastanza di quanto riportato. Ho avuto a che fare con chi se ne occupa e so che è una persona meticolosa e affidabilissima. Piuttosto che pubblicare una mezza verità non confermata avrebbe messo TBC (To be confirmed).
    Più che ritenerle perdute, preferisco pensare che i furbacchioni discografici intendano mungere la mucca d’oro (ormai placcato, dato il mercato morente) one more time, magari per il quarantennale dell’Unplugged.
    Intanto dobbiamo ancora vedere se s’inventeranno qualcosa per i 30 anni di Nevermind, ma comincio a dubitare che verrà fatto qualcosa di epico…

    p.s. Niente in contrario al tuo acquisto,se ti garba il vinile colorato buon per te. Ma non cominci ad essere stufo di questo continuo riciccio di roba strasentita quando invece negli archivi gli inediti,quando non vanno a fuoco, marciscono? (per modo di dire – so perfettamente che è tutto conservato in luoghi climatizzati…)

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.